Anim@zione per l’Europa

Anim@zione é una rete europea di riflessione e di scambio per la promozione di una forte cittadinanza europea e per la crescita della dimensione dei valori nel progetto europeo. E’ composta da esperti e/o persone impegnate nella società civile.

2003

FontiSpiritualiIl suo primo contributo é stato il seminario organizzato nel maggio 2003 dal nostro Centro europeo con il sostegno della Commissione europea e della Fondazione Cariplo sul tema dei valori che fondano la cittadinanza e il modello europeo che ha dato luogo alla pubblicazione finale Dalla memoria alla coscienza. Fonti spirituali e valori etici della cittadinanza europea.

2004

“Lo sviluppo locale comunitario alla luce dell’allargamento ai 10 nuovi paesi” é stato il tema del convegno promosso nel settembre 2004 da ECDE (Exchange for community development in Europe) in collaborazione con il nostro Centro europeo

2005

“Europa, solidarietà, Stato sociale” é stato il triplice obiettivo dell’incontro europeo promosso dalla Caritas Ambrosiana e dalla Delegazione Caritas della conferenza episcopale lombarda nel giugno 2005 con la nostra collaborazione e con il sostegno della Commissione europea. Le conclusioni di questo progetto che si é perfettamente inserito in una dinamica “bottom up” (partendo dai dati ottenuti dai Centri di Ascolto, a un’indagine regionale, a un confronto tra esperti e operatori europei, per ritornare poi a una diffusa disseminazione territoriale) sono state pubblicate nel Primo dossier regionale sulla povertà in Lombardia.

2006

EticaIl progetto “Etica e politica. Esperienze di donne impegnate nella cittadinanza attiva” ha riunito nel maggio 2006 una trentina di donne provenienti da quattro paesi europei (Belgio, Francia, Italia, Spagna) impegnate nel mondo politico, nel mondo associativo o in entrambi. Partendo dall’affermata uguaglianza donna-uomo che permea oggi la nostra cultura, le partecipanti hanno rilevato i più importanti freni alla partecipazione politica delle donne e alla loro piena presenza nelle istituzioni della democrazia rappresentativa e hanno proposto strategie efficaci per superarli. Le conclusioni di questo incontro sostenuto dalla Commissione europea, la Regione Lombardia, la Provincia di Brescia, la Comunità montana Alto Garda Bresciano, la Fondazione ASM di Brescia e patrocinato da Notre Europe e dal  Comune di Gargnano sono raccolte in due documenti finali : il primo Per una democrazia costruita sull’uguaglianza tra le donne e gli uomini e il secondo Etica e politica nelle cariche pubbliche
Un secondo importante incontro organizzato nel giugno 2006 dall’associazione  CEFIR  con la collaborazione del Centro Europeo, ha avuto come tema “Prospettive del dialogo euro-mediterraneo” e ha riunito esperti francesi, italiani e dei paesi del Maghreb.

2007

Il progetto “Laicità e pluralismo religioso nello spazio pubblico europeo”, tenutosi dal 22 al 26 agosto 2007 a Gargnano e a Verona, ha avviato la realizzazione della formazione e-learning “Capire per comprendere le fedi e le culture dell’Europa”. Più di 30 esperti dell’immigrazione e del dialogo interculturale e .interreligioso, provenienti da 8 diversi paesi, hanno elaborato i contenuti della formazione.
Questo progetto si é inserito nel quadro dell’Anno europeo del dialogo interculturale. E’ stato sostenuto dalla Commissione europea, dalla Fondazione ASM, dalla Regione Lombardia ed ha il patrocinio del Comune di Gargnano.
A partire dal 2010, la formazione è gratuitamente disponibile sul Portale Donbosco-Human Rights.

2008

EYID2008-2

La diffusione della formazione e-learning Capire per rispettare le fedi e le culture dell’Europa é stata al centro delle iniziative europee dell’anno 2008. Studenti, insegnanti e sindacalisti ne sono stati i principali destinatari. La formazione é stata anche presentata nel quadro del convegno organizzato dal CIOFS-FP ( formazione femminile professionale salesiana) in settembre a Trieste sul tema dell’interculturalità.

2009

Il Centro europeo ha accompagnato il progetto “Do EU know? Il ruolo delle istituzioni e dei cittadini per un’Europa più democratica” durante tutta la sua realizzazione. Il progetto è stato coordinato dalla Caritas Ambrosiana in partenaraito con altri cinque collaboratori dei seguenti paesi europei : Bulgaria, Grecia, Pologna, Spagna, Svezia.
A livello locale è stata organizzata una serata di informazione in vista delle elezioni europee di giugno, con la partecipazione di Francesco Masina, consulente presso l’Ufficio delle Rappresentanza del PE a Milano e con il patrocinio del Comune di Gargnano.

2010

Nel 2010, la formazione e-learning Capire per rispettare le fedi e le culture dell’Europa viene inserita nella piattaforma formativa www.donbosco-humanrights.org. Ottiene così maggiore visibilità e accessibilità. Su richiesta, continua ad essere presentata in università, organizzazioni sindacali ed associazioAll_on_all_Cover_ani.

La novità del 2010 è la realizzazione quadrilingue del DVD All om all. Alla scoperta del movimento beghinale in Europa, realizzato con il sostegno della Ministro della cultura francofona del Belgio, Fadila Laanan

dal 2011 ad oggi

Collaboriamo ai progetti europei della Caritas di Lombardia e abbiamo avviato su Facebook una bacheca di informazione europea per promuovere una forte cittadinanza e far crescere i valori nel progetto europeo. Inoltre, diversi messaggi della News Letter Cerere_Gargnano informano dell’evoluzione della costruzione europea. Interveniamo anche nelle scuole e nelle associazioni che ne fanno richiesta.

Nel 2013, inoltre, ci siamo valsi della possibilità di una Iniziativa dei cittadini  per richiedere “Un’Europa libera dalla prostituzione legalizzata”. Un Comitato composto da 7 persone residenti in 7 diversi stati europei, ha avviato la procedura per la quale però la Commissione si è dichiarata incompetente. Nel 2014, abbiamo organizzato una serata d’informazione sulle elezioni del Parlamento Europeo con la presenza di Francesco Masina.